domenica 31 agosto 2008

PURTROPPO ..... IL RIENTRO

Ed eccomi qui, tornata dalle vacanze tanto sognate quanto rapidamente volate ! Come sempre con qualche chilo in più perchè, nonostante le lunghe passeggiate, le calorie ingurgitate sono sempre troppe rispetto a quelle consumate. Però i piatti tipici che si trovano nelle varie sagre di paese meritano tutta la mia attenzione e rinunciare ad assaggiare tutte quelle specialità è davvero impossibile ( almeno per me ). Il tour gastronomico è terminato con la sempre più famosa sagra degli spaghetti all'amatriciana che diventa ogni anno sempre più imponente, al punto che quest'anno l'ho visitata soltanto di mattina perchè di sera era impossibile anche camminare. Naturalmente ho lavorato a maglia ( appena posso posto le foto della mia copertina )
e finalmente sono riuscita anche a leggere due libri davvero splendidi : IL CACCIATORE DI AQUILONI E MILLE SPLENDIDI SOLI ( stesso autore Khaled Hosseini ).
Insomma il bilancio delle vacanze è senz'altro positivo se escludiamo il solito thriller dell'estate causato da mio figlio che ogni anno pensa bene di movimentare la nostra vacanza che altrimenti sarebbe troppo monotona. Quest'anno ha pensato bene di perdere l'aereo che da Amsterdam l'avrebbe dovuto riportare a Roma, naturalmente presentandosi all'aereoporto in ritardo, senza più soldi e senza poste pay ( inutile dire che per mesi l'avevo riempito di raccomandazioni sia sulla necessità di andare in aeroporto non più tardi di 2 ore prima della partenza del volo nonchè sulla necessità di portarsi dietro la carta ricaricabile ma tanto lui non ascolta !)
Che dire? Chiunque di voi abbia dei figli sui 20 anni conosce di sicuro la storia, quindi non servono altri particolari!
E da domani si riprende la routine, sempre con il sogno di poter improvvisamente mollare tutto
e andarsene in campagna a coltivare l'orto, a preparare marmellate e melanzane sott'olio , in un posto dove si vive una dimensione più umana, dove il traffico non esiste dove il profumo dei funghi nei boschi sostituisce quello dello smog , dove andare in un centro commerciale di sabato e domenica non è un "camel trophy" ma una piacevole passeggiata , dove per sferruzzare insieme non si deve organizzare un knit cafè ma basta sedersi fuori della porta di casa e dopo poco tante altre ti fanno compagnia. Insomma se non ci fossero i sogni che vita sarebbe?

4 commenti:

Viola ha detto...

Ciao Ines,bentornata!!!!! Che bello leggere il tuo resoconto e che ridere per tuo figlio..........immagino quello che avrete passato,ma se certe cose non si fanno a 20 anni!
Attendo di vedere la tua coperta,sono molto curiosa....io ho iniziato un gilet dolce vita a quadri,stile patchwork.
bacetti
Viola

zrinka ha detto...

Ciao.
Bentornata anche da me :o)
E' un vero peccato che le vacanze finiscano!!!
Sono proprio curiosa di vedere la tua copertina ... chissà che non mi sia da spunto per quella che vorrei fare per la nascita del mio cucciolo :o)
A presto
Buona giornata

ines ha detto...

Hei, mi era sfuggita questa notizia e anche se in ritardo tanti auguri per il tuo cucciolo in arrivo!Spero di postare la copwertina stasera ( pc permettendo perchè ho preso un virus terribile e spesso mi blocca internet....devo formattare) cmq è molto semplice perchè l'ho fatta in cotone visto il bimbo a cui è destinata nascerà verso il 23 di questo mese. Ma penso che ne seguiranno altre perchè intorno a me ho sia amici che colleghi in attesa perciò.... autunno a tutto baby knitting :)

zrinka ha detto...

Bene!
Vorrà dire che passerò di qui di tanto in tanto per prendere qualche spunto
:o)
Ciao miao